Marino Bartoletti e i “suoi Dei” al Panathlon Club Pesaro

È stato uno dei più celebri e apprezzati giornalisti (non solo sportivi) italiani, Marino Bartoletti, ad aprire la stagione invernale del Panathlon Club Pesaro.

Giornalista, scrittore, ideatore di programmi cult, Bartoletti ha incantato la numerosa platea del Club pesarese con i suoi aneddoti sui personaggi, sportivi e non, presenti nei suoi libri, “La cena degli dei” e “Il ritorno degli dei”.

Da Diego Maradona a Lucio Dalla, da Raffaella Carrà a Gaetano Scirea, da Luciano Pavarotti a Paolo Rossi, Marino Bartoletti ha svelato curiosità e dietro le quinte legati ai grandi che ha riunito intorno alla tavola del “Grande Vecchio” Enzo Ferrari.

«Mi sono appassionato al racconto sportivo a 11 anni, quando da una tv in bianco e nero seguivo le gesta degli atleti impegnati alle Olimpiadi di Roma. – Ha esordito Bartoletti – Grazie a quelle Olimpiadi il mondo è tornato a innamorarsi dell’Italia e di quello che sapevamo fare. Grazie allo sport abbiamo fatto vedere al mondo quello che valevamo. Vedendo quelle immagini ho scoperto quante emozioni può dare lo sport e ho iniziato a pensare che sarebbe stato bello anche trasmetterle quelle emozioni. Sono sempre molto orgoglioso di essere definito giornalista sportivo perché credo fermamente nello sport.»

La serata è stata anche l’occasione per presentare gli ultimi due libri scritti da Marino Bartoletti: “La cena degli dei” e “Il ritorno degli dei”, nell’attesa dell’uscita del terzo volume. «Questo percorso è iniziato nel 2020, la cena degli dei è un’idea nata come risposta alla domanda che ci facciamo fin da bambini, “dove vanno a finire i nostri miti quando tutto finisce?” Io ho scelto di immaginarli in un luogo in cui li possiamo ritrovare, dove possono continuare a coltivare le loro passioni. Nel primo libro uscito 7 giorni dopo la scomparsa di Maradona e 7 prima di quella di Paolo Rossi, non c’erano calciatori. Nel secondo ho scelto di sanare questa mancanza e di dedicarlo proprio a Maradona e Rossi.»

“Ho il piacere di conoscere da tempo Marino Bartoletti, splendido cantore di vicende sportive e umane. Con i suoi racconti, la sua dolcezza, la sua eleganza ha lasciato il segno, arrivando dritto al cuore dei tanti panathleti presenti che difficilmente potranno dimenticare una serata così emozionante e preziosa” ha commentato il Presidente del Panathlon Club Pesaro Angelo Spagnuolo.

Non solo conviviali per il Club. Domenica a Bocca Trabaria è in programma l’inaugurazione del cippo in ricordo di Dorino Serafini, tra i fondatori, nel 1957, del Panathlon Club Pesaro. A ideare e realizzare il cippo in ricordo del grande pilota pesarese, che dopo aver vinto un titolo italiano ed uno europeo in sella alle due ruote è passato all’automobilismo al volante di marchi storici come Ferrari e Maserati, Auto-Moto Club Storico Pesaro, ASD Borgo Pace, Associazione Terra di Piloti e Motori, Comune di Borgo Pace e Panathlon Club Pesaro.

Tanya Stocchi

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...