Le acque marine e la loro funzione purificatrice nella Grecia antica

Parco Molaroni eventi 24 settembre

Sabato 24 settembre 2022 alle ore 17.30 al Parco di Villa Molaroni – sede del Museo della Marineria Washington Patrignani Pesaro – conversazione di Anna Pia Giansanti.

L’acqua, insieme alla terra, all’aria e al fuoco rappresentò fin dall’antichità uno dei grandi principi dell’universo. Le acque marine, poi, per la loro consistenza salina, andarono ad arricchirsi di una connotazione mitica e mistica. Ma le acque marine erano anche considerate il confine con l’aldilà. Si immaginava che le acque profonde provenissero dal mondo sotterraneo attraverso i fiumi infernali. Inoltre, considerate sterili rispetto alle acque dolci, quelle marine assolvevano ad una funzione purificatrice sia in ambito funerario che sessuale. Oltre che nella Grecia antica, il mare e l’acqua salata continueranno ad avere la stessa funzione anche nella cultura romana e presso gli antichi Ebrei, e se ne ritrovano riscontri in molte tradizioni fino all’età contemporanea.

Info: 0721.35588 | museomarineria@comune.pesaro.pu.it

L’evento si inserisce nel programma 2022 del Museo della Marineria, dedicato ad “Adriatico, mare delle complementarietà”

Comune di Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...