Dalle piazze al libro: IN VIAGGIO CON LA POESIA TRA I BORGHI PESARESI

“Tra meridiani e paralleli – poetando sotto le stelle” è stato un micro festival poetico itinerante che ha interessato quattro borghi dell’entroterra della Provincia di Pesaro: Saltara, Serrungarina, Bargni e Pozzuolo.e che ha visto la partecipazione di otto poeti: Barbara Colapietro, Anna Maria Rinaldini, Enrico Vergoni, Daniela Gregorini, Lella De Marchi, Stefano Sanchini, Edoardo Frustaci e Claudio Pacifici. L’iniziativa creata dal poeta fanese Stefano Sorcinelli, con l’allora assessore alla Cultura del Comune di Colli al Metauro Andrea Giuliani, è ora una produzione letteraria voluta dal Coordinatore “poesiaedizioni” della Bertoni Editore, Bruno Mohorovich anche curatore della Collana “Aurora/Verblu” di cui l’antologia fa parte.

Il volume è stato presentato in anteprima con successo al Salone del Libro di Torino ed alla più recente manifestazione nazionale “Poesia Trasimeno”.

Giovedì 30 giugno alle ore 21.00 presso la Chiesa del Gonfalone di Saltara, sarà presentata la raccolta poetica alla presenza degli autori, del curatore nonché direttore artistico dell’evento Stefano Sorcinelli unitamente all’ex assessore Andrea Giuliani, dell’attuale assessore alla Cultura di Colli al Metauro Francesco Tadei, dell’autore del manifesto Brian Magrini, del Coordinatore della Bertoni, il poeta Bruno Mohorovich e vedrà anche l’intervento dell’artista pesarese Mara Pianosi, che ha dato vita ai quattro borghi immortalandoli con quattro “aerei” acquerelli.

La serata che gode della collaborazione de “La stanza della poesia” di Fano, del nostro giornale e di ActionAid cui andranno devoluti i diritti della vendita del libro sarà allietata dalle musiche di Michele Spadoni al sax e Roberto Renzoni alla tastiera.

Il libro/evento comprende cinquanta poesie ed è, nelle intenzioni del suo curatore, offrire al lettore/spettatore “l’occasione di avvicinare alla poesia scegliendo luoghi d’incontro dove sembra che il tempo si sia fermato. Ecco come entrano in gioco gli incantevoli borghi di Colli al Metauro: piccole comunità in cui ancora si percepisce un attenuarsi degli affanni e quelle frenesie che impediscono di vedere e cogliere il bello della vita”.

Una sfida che certamente è stata vinta e, come sottolinea Bruno Mohorovich nella sua nota al libro “L’esperienza vissuta e concretizzata dal poeta fanese Stefano Sorcinelli, con la “complicità” degli otto poeti presenti in questa antologia ha voluto integrare e far interagire la poesia con il borgo, termine molto usato nel settore turistico mirante a promuovere e valorizzare le tante piccole, a volte misconosciute, realtà che costellano e caratterizzano il territorio italiano. Nella fattispecie il borgo diviene testimonianza, insomma, il borgo è libro da sfogliare e su queste pagine hanno posato i loro versi e dato la loro voce i poeti, ridestando in quattro sere estive

il silenzio delle piazze che normalmente ammanta questi abitati protetti da una cortina muraria.”

Appuntamento dunque a Saltara, per celebrare quei luoghi in cui bellezza e autenticità resistono all’erosione non solo del tempo ma di quel senso dell’essere che solo il tassello della poesia, offre al lettore lo sfavillìo di un attimo che è luce.

Rosalba Angiuli

Nella foto: Stefano Sorcinelli direttore artistico e Bruno Mohorovich, coordinatore “poesiaedizioni” Bertoni Editore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...