Carloni: “Ripartiamo dalle regioni”

Il vice presidente della Regione Marche pronto ad accogliere Ministro Giorgetti e Commissione Sviluppo Economico della Conferenza delle Regioni a Senigallia l’8 e il 9 maggio

“Prospettive di crescita e di sviluppo dei territori regionali, tra esigenze di innovazione, competitività e internazionalizzazione dei processi produttivi del sistema Paese”. Sarà questo il filo conduttore della riunione della Commissione Sviluppo Economico della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome italiane in programma lunedì 9 maggio dalle ore 9 alla Rotonda a Mare di Senigallia.

Un incontro che per la prima volta si svolge sul territorio, accompagnato dal concerto lirico degli artisti del Macerata Opera Festival e dalla mostra con i capolavori di Raffaello provenienti dall’esposizione “Raffaello, la mostra impossibile”, allestita in occasione delle celebrazioni del V Centenario del sommo artista urbinate, che sarà aperta al pubblico già dall’indomani, come lascito di questo evento alla città. Una importante cerimonia di benvenuto perché importanti sono gli ospiti attesi a Senigallia, a partire dal Ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti a cui spetterà, lunedì, il compito di concludere i lavori della Commissione che sarà moderata dal giornalista de Il Sole 24 Ore Giovanni Trovati. Al presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli e al presidente della Commissione Massimiliano Fedriga il ruolo, invece, di aprire il dibattito. Dibattito che vede anche l’intervento di Gino Sabatini, presidente Camera di Commercio delle Marche, in rappresentanza delle categorie produttive. Il vice presidente della Regione Mirco Carloni, che ha fortemente voluto che questo appuntamento si svolgesse “fisicamente” nelle Marche, parlerà invece di “Imprese, mercati e nuova programmazione dei fondi comunitari. Le politiche regionali nei processi di rilancio e sviluppo dei sistemi produttivi territoriali” prima di lasciare la parola al Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Luca Gregori (“Regioni, imprese e ricerca: quale alleanza strategica per una nuova competitività del sistema Paese”) e ad alcuni dei più importanti imprenditori marchigiani.

“Realtà – commenta Carloni – che conoscono l’importanza delle politiche regionali per lo sviluppo ed il rilancio dei sistemi produttivi territoriali soprattutto alla luce dell’attuale scenario geopolitico e di uscita dalla pandemia, nonché delle straordinarie opportunità offerte dalla nuova programmazione UE dei fondi strutturali e dal PNRR, al fine di assicurare una celere ripresa e favorire la modernizzazione del Paese. Comprendiamo quindi come la flessibilità e la capacità di reazione alle sollecitazioni dell’ambiente esterno, sia di fondamentale importanza per essere davvero in grado di definirsi resilienti. Ripartire dalle Regioni significa proprio questo. Dotarsi di strumenti rapidi e locali per contrastare le crisi e le difficoltà che ancora oggi affrontiamo con troppa rigidità. È nelle realtà uniche territoriali, con le loro peculiarità e potenzialità, che possiamo sviluppare politiche economiche mirate ed efficaci che generino un valore più grande a livello nazionale”. Al dibattito porterà un contributo anche Sultan bin Saeed Al Mansoori, Ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti dal 2008 al 2020, oltre ovviamente ai vari assessori regionali di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Piemonte, Veneto, Toscana, Molise, Umbria, Lazio, Lombardia.

Redazione

Foto di repertorio tratta da Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...