Carol e il mago Sergio, seconda puntata

Era passato un po’ di tempo e Carol era tornata nel posto incantato che si chiamava “Mondo Feste”, sperando che la principessa Cry avesse qualche altra sorpresa pronta per lei, dopo la mongolfiera costruita con tanti palloncini sulla quale la coniglietta era salita per vedere il mondo dall’alto e che era stata distrutta dagli uccelli che avevano beccato tutti i palloncini e l’avevano fatta cadere a terra.

La principessa Cry aveva accolto Carol con affetto e le aveva fatto capire che una sorpresa in realtà c’era!

Si trattava di un vero e proprio mago in carne ed ossa, che poteva esaudire tutti i suoi desideri in meno che non si dica.

Ed ecco, infatti, comparire da un antro il mago Sergio, con tanto di mantello, cappello e bacchetta magica.

In realtà la nostra monella era rimasta un po’ impaurita dallo sguardo truce del mago Sergio, ma era anche molto incuriosita da questo personaggio che nonostante tutto era buono, così gli aveva chiesto che magie era in grado di fare.

Lui le aveva risposto dicendo che poteva fare tutto e che, con il permesso della mamma di Carol, sarebbe andato a casa della coniglietta per giocare con lei ed esaudire i suoi desideri.

Così, una volta accordato il permesso, si erano diretti nell’abitazione della nostra amica e appena arrivati, la coniglietta aveva fatto subito vedere al nuovo amico il suo giardino e gli aveva chiesto di liberarlo da tutte le erbacce che vi erano cresciute.

Il mago Sergio si era concentrato e aveva agitato la sua bacchetta magica pronunciando una formula speciale e in pochissimo tempo aveva trasformato tutto il giardino, rendendolo bellissimo.

Carol era felice e contenta e il mago le aveva promesso altre magie.

I due erano entrati in casa e l’attenzione del nostro eroe era andata su una bella fruttiera appoggiata con la frutta in mezzo al tavolo e dopo avere di nuovo agitato la sua bacchetta magica e pronunciato un’altra formula speciale, ecco che questa si era trasformata in una bellissima pianta.

Che felicità!

Carol non stava più nei panni. Saltava, cantava e pensava alla prossima magia!

Cosa succederà?

Lo sapremo nella prossima puntata!

Rosalba Angiuli   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...