Durante Festival: un Inno alla Gioia con il pianoforte di Maurizio Baglini

Domenica 2 agosto 2020 alle ore 21.15 quarto appuntamento della rassegna Durante Festival. Nel cortile dello storico Palazzo Ducale di Urbania è in programma una straordinaria serata dedicata a Ludwig van Beethoven nel 250° anniversario della nascita del genio di Bonn: il virtuoso Maurizio Baglini esegue la Sinfonia n.9 in re minore nella trascrizione che ne realizzò Franz Liszt per pianoforte solo.

Un passaggio della celebre composizione fu adottato nel 1972 dal Consiglio d’Europa come inno della comunità in quanto “senza parole, con il linguaggio universale della musica, questo inno esprime gli ideali di libertà, pace e solidarietà perseguiti dall’Europa”.

Franz Liszt iniziò la trascrizione delle nove Sinfonie nel 1838 con l’intento di divulgare agilmente le opere di Beethoven anche in contesti più ridotti. Un lavoro titanico in cui il grande compositore ungherese, giunto all’ultima grande composizione, proprio mentre affrontava il movimento corale della Nona, ebbe un momento di riflessione, quasi convincendosi “… dell’impossibilità di realizzarne un arrangiamento per pianoforte… che potesse in qualsiasi modo essere… soddisfacente”. Solo a seguito delle pressanti richieste dell’editore Breitkopf & Härtel, Liszt si convinse a concludere l’epico lavoro che riassume per due mani l’imponente organico dell’originale beethoveniano, pur riuscendo a mantenerne la forza e la varietà timbrica.

Il risultato è un Inno alla gioia, una composizione straordinaria per tecnica e vitalità, in cui solo pochissimi pianisti al mondo si cimentano, e che Baglini ha già portato con successo sui palcoscenici di Roma, Milano, Cremona, Parigi, Monaco, Tel Aviv, Rio de Janeiro, Beirut.

Maurizio Baglini

Il pianista Maurizio Baglini vanta una brillante carriera come solista, camerista, didatta e direttore artistico. Vincitore a 24 anni del “World Music Piano Master” di Montecarlo, si esibisce regolarmente all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, al Teatro alla Scala di Milano, al Teatro San Carlo di Napoli, alla Salle Gaveau di Parigi, al Kennedy Center di Washington ed è ospite di prestigiosi festival, tra cui La Roque d’Anthéron, Yokohama Piano Festival, Australian Chamber Music Festival, “Benedetti Michelangeli” di Bergamo e Brescia. Collabora con direttori quali Luciano Acocella, Marco Angius, John Axelrod, Antonello Allemandi, Umberto Benedetti Michelangeli, Giampaolo Bisanti, Marcello Bufalini, Massimiliano Caldi, Tito Ceccherini, Daniel Cohen, Howard Griffiths, Armin Jordan, Seikyo Kim, Emanuel Krivine, Karl Martin, Donato Renzetti, Corrado Rovaris, Ola Rudner, Daniele Rustioni e Maximiano Valdes. Accolta con favore dalla critica

specializzata, la sua produzione discografica per Decca/Universal comprende capolavori di Schumann (di cui sta realizzando l’integrale pianistica), Liszt, Brahms, Schubert, Domenico Scarlatti e Mussorgsky e la collana Live at Amiata Piano Festival. Dal 2008 promuove il progetto “Inno alla gioia”, che lo porta a suonare in tutto il mondo la “Nona Sinfonia” di Beethoven/Liszt, con esecuzioni a cominciare da Roma, Milano, Cremona, Parigi, Monaco, Tel Aviv, Rio de Janeiro, Beirut. Suo anche il progetto “Web Piano”, con interpretazioni dal vivo al pianoforte – dal Carnaval di Schumann ai Quadri di un’esposizione di Mussorgsky o Images di Debussy – accompagnate dalle proiezioni dell’artista multimediale Giuseppe Andrea L’Abbate (La Roque d’Anthéron, Lisztomanias, Châteauroux, Emilia Romagna Festival). Dal 2006 forma un duo con la violoncellista Silvia Chiesa, con la quale ha all’attivo oltre 250 concerti. Suona musica da camera anche con Kristóf Baráti, Enrico Bronzi, Gautier Capuçon, Renaud Capuçon, Cinzia Forte, Corrado Giuffredi, Andrea Griminelli, Gabriele Pieranunzi, Roberto Prosseda, Massimo Quarta, il Quartetto della Scala e altri ancora. Fondatore e direttore artistico dell’Amiata Piano Festival, è consulente artistico per la musica e la danza del Teatro “Verdi” di Pordenone. Nel 2019 è stato nominato Socio Onorario dell’Aiarp, l’Associazione Italiana Accordatori e Riparatori di Pianoforti «per gli alti meriti e gli importanti contributi artistici che la sua attività ha portato alla causa del pianoforte». Suona un grancoda Fazioli.

INFO e BIGLIETTI: Biglietti acquistabili al sito http://www.vivaticket.com alla sezione Durante Festival fino al giorno precedente all’esibizione. I biglietti eventualmente rimasti disponibili saranno messi in vendita direttamente sul luogo dell’evento a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Si invita il pubblico ad effettuare la sostituzione del documento di acquisto on-line con il biglietto di ingresso cercando di evitare possibili assembramenti a ridosso dell’inizio dello spettacolo.

Prezzi dei biglietti: posto unico € 10,00 intero, € 7,00 ridotto (fino a 25 anni, over 65). Promozione speciale coppie per questo evento; € 12,00 intero per due biglietti, € 9,00 ridotto due biglietti.

Informazioni: Ufficio Turismo di Urbania tutti i giorni: dalle 9.30 alle 12.30 dalle 16.00 alle 18.00 (tel. 0722/313140).

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al Teatro Bramante di Urbania. La direzione si riserva di apportare variazioni al programma dovute a causa di forza maggiore.

Leonardo Damen

Ufficio Stampa

Ente Concerti Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...